Il sogno Australiano

Ma guardate cosa ho trovato girando in rete… premesso che in Australia non ci sono impianti nucleari e forse non ce ne saranno mai .. (nonostante abbiano un sacco di uranio). Un senatore australiano ha provato ad immaginare come sfruttare al meglio i grandi spazi disponibili in questo meraviglioso paese.

Fase uno: visto che molte nazioni non sanno bene come gestire il combustibile scaricato dai reattori: si porta tutto in Australia e si sistema in una mega-area in superficie:

AUSSIE1

Fase 2: si costruiscono alcuni impianti PRISM e si produce elettricità usando il combustibile irraggiato…

Fase 3: i residui dei PRISM li infiliamo in pozzi super profondi .

Risultato: risoluzione del problema delle cosiddette scorie, produzione di energia a costo bassissimo, una valanga di lavoro e sviluppo per l’Australia.

Qui il documento con la proposizione ed i risultati dei costi economici.

Speriamo che l’immaginazione vada al potere…in Australia!

Yossarian

Advertisements
This entry was posted in 4TH GENERATION, BURNER, FAST REACTOR, NEWS, RIFIUTI. Bookmark the permalink.