La Ricerca Nucleare oggi

Qualche giorno fa Yossarian mi ha girato un link di un blog dove un autore (si parlava di Fukushima) si chiedeva (in modo retorico) se e perchè qualcuno facesse ancora ricerca sul nucleare civile. Tralasciando ogni polemica, la risposta è positiva e senza andare a fare ricerche approfondite, vi sintetizzo ad esempio una news di pochi giorni fa (qui il link originale)

“USA – il Dipartimento dell’energia statunitense ha selezionato 68 progetti potenzialmente in grado di produrre sostanziali avanzamenti nella ricerca in campo nucleare.
Lo stanziamento totale è di circa 60 milioni di dollari. Circa 31 milioni sono stati assegnati a 43 progetti universitari, in particolare 3,5 milioni per migliorare le infrastrutture (reattori nucleari di ricerca) di 4 università.
Le aree di ricerca finanziate includono il ciclo del combustibile, lo sviluppo e dimostrazione di nuovi reattori, simulazione e modellazione avanzate e cybersecurity.

Altri progetti riguarderanno: sensori avanzati, nuovi materiale, lo sviluppo di una facility XRD-CT (tomografia a diffrazione di raggi X), combustibili a prova di incidenti. Circa 3 milioni finanzieranno l’utilizzo, da parte dei ricercatori, delle facility di ricerca delle università e dei laboratory Idaho National Laboratory.

Nell’annunciare i finanziamenti, il Segretario all’Energia ha detto di essere convinto del ruolo dell’energia nucleare come fattore di decarbonizzazione dell’offerta energetica statunitense.”

Advertisements
This entry was posted in NEWS and tagged . Bookmark the permalink.